Articoli taggati :

novità

Social media
940 788 Martina

Social News – Le novità di gennaio 2017

Si sa che il web è in continua evoluzione, e si sa che i social media sono ancora più veloci e che ci sono cambiamenti all’ordine del giorno.

Cerchiamo allora di venirne a capo e fare un po’ di ordine per capire cosa è successo dall’inizio di questo 2017.

Facebook

Come non iniziare dal re dei social?

Facebook ha introdotto o sta per introdurre molte novità di cui alcune piuttosto importanti, vediamo quali:

    • A inizio gennaio è stata annunciata l’introduzione delle ads sui video caricati direttamente su Facebook. Avete presente quei banner che compaiono sui video Youtube? Ecco, la stessa cosa, in mid-roll dopo 20 secondi di visualizzazione del video. Non si sa ancora bene in che modo verranno visualizzati e se, come per Youtube, sarà possibile chiuderli. L’unica cosa che si sa è che le revenue degli investimenti saranno divise con i publisher dei video (55% ai publisher e 45% a Facebook). Non male, ma attendiamo l’effettiva introduzione dello strumento per dare un giudizio definitivo su questa novità;

 

    • Facebook Journalism Progect – Zuckerberg dice no alle bufale e sì al supporto tecnico e logistico alle aziende che sono attive nel mercato dei media. Dopo le pesanti critiche subite dal re dei social durante le elezioni americane, accusato di aver lasciato che notizie false circolassero liberamente, Mark Zuckerberg ha deciso di avviare questo progetto di formazione ai giornalisti e di assistenza alle aziende media. Anche qui aspettiamo futuri aggiornamenti per capire in cosa consiste tutto ciò nel concreto;

 

    • Nuove funzionalità e strumenti per i video in diretta – soprattutto per chi li usa in modo professionale. Innanzitutto si potranno pubblicare dirette anche da browser web e non solo da mobile, inoltre Facebook introdurrà anche un nuovo ruolo per le pagine che permetterà di pubblicare dirette. Quindi non sarà più necessario essere amministratore della pagina, ma semplicemente un Live Contributor. Sicuramente un’ottima cosa che permetterà una gestione più flessibile e sicura delle pagine.  Verranno introdotti inoltre degli insight per le dirette video per i profili personali con più di 5 mila follower e la possibilità di mettere in evidenza i commenti più interessanti che sono stati fatti durante la diretta. Tante novità per le dirette che stanno avendo sempre più successo;

 

    • Introduzione di Ads sugli Instant Articles – da poco infatti è possibile scegliere come posizionamento delle inserzioni anche gli instant articles quando si usano specifici formati publicitari come Post della pagina con link, Installazione dell’app mobile, video e carosello e per 6 degli obiettivi previsti (views del video, traffico, conversione, interazione, installazione app e vendita dei prodotti in catalogo).

 

    • Introduzione delle regole di automazione per le campagne – è in roll-out e quindi non ancora disponibile per tutti, però il 2017 ha portato anche la possibilità di impostare delle regole che permettono di attivare notifiche o stoppare campagne al verificarsi di determinati eventi che decide l’inserzionista. Facebook fa quello che decidi tu quando lo decidi tu e lo fa al tuo posto;

 

    • Musiche personalizzate all’interno degli slideshow – Finalmente! Anche se ormai nessuno più attiva l’audio dei video e quindi potrebbe sembrare una cosa da poco. Sta di fatto che per alcune attività potrebbe essere importante e soprattutto possiamo evitare le raccapriccianti proposte di Facebook e decidere noi la colonna sonora dei nostri slideshow (mi raccomando ai diritti però!);

 

    • Introduzione delle inserzioni video in-stream – ossia brevi inserzioni video all’interno dei video in target. A differenza di Youtube le inserzioni sono basate sul pubblico e non sul contenuto, quindi due persone che guardano lo stesso video probabilmente vedranno due inserzioni diverse;

 

  • Facebook Stories – Mark non si ferma mai e ha lanciato in versione beta, e per ora solo in Irlanda, le storie anche su Facebook. Così come ha fatto con il suo altro pargolo Instagram (che ha preso l’idea a Snapchat), anche su Facebook a breve potremo pubblicare le nostre storie quotidiane. (Ce n’era bisogno?)

Instagram

Passiamo appunto alla seconda creatura (adottata) di Zuckerberg.

Quali sono le novità sul social fotografico per eccellenza?

  • Insight sulle Stories e un nuovo formato pubblicitario in arrivo – proprio così. Le storie pubblicate, almeno per i profili business, potranno finalmente avere degli indicatori di performance. Stiamo parlando di reach, impressions, degli exits e dei messaggi inviati da parte degli utenti che visualizzano la storia. Anche qui siamo in roll-out per cui qualcuno potrebbe già averli a disposizione. Inoltre anche su Instagram è stato introdotto il mid-roll, ma stavolta sulle stories condivise dagli utenti con immagini o video di massimo 15 secondi.

  • È possibile già da qualche giorno fare dirette nelle stories –  Instagram sta diventando sempre più un social live e i video stanno crescendo sempre di più, ma la fotografia rimane ancora il contenuto principale,  e questo ci porta al prossimo punto…

  • Gli album fotografici. È in fase di test, e solo per Android al momento, l’introduzione degli album fotografici. Quindi se abbiamo più immagini relative ad uno stesso soggetto/evento/momento potremmo creare un album anziché tempestare i nostri follower con foto che sono molto simili tra loro.


LinkedIn

Linkedin non ci regala molte novità, ma quella di questo mese è piuttosto consistente: un layout tutto nuovo, molto più user friendly e per certi versi molto simile a Facebook, ma ci piace.

È ancora in fase di roll-out, ma piano piano tutti gli account LinkedIn stanno cambiando veste, proprio come nelle immagini di seguito.

La nuova home prevede anche un menù più dettagliato e un accesso diretto a Slideshare, che finora non era previsto.

Home page Linkedin

Nuova Home di Linkedin

Il profilo invece mette in evidenza le ultime attività, pubblicazioni e statistiche.

 

Pagina profilo Linkedin

Pagina profilo Linkedin

I social nel primo mese dell’anno ci hanno riservato non poche novità, alcune molto più interessanti di altre, e Facebook in termini di advertising ci lascia con molti nuovi strumenti da approfondire e scoprire.

See you next month!

photography-02
1024 1024 Agostino

Voice Over Your Film – il cinema dal punto di vista dei social

Lo sappiamo tutti, il monitoraggio delle conversazioni sui social network sta diventando fondamentale per capire qual è il posizionamento del nostro brand, se qualcuno ne parla, quanto ne parla e come ne parla.

Ora che i social, per quanto riguarda i brand, hanno delle performance sempre più legate all’investimento, aumenta ancora di più l’esigenza di voler capire quali frutti stia dando questo investimento e come si è posizionati rispetto ai competitor.

Per rispondere a tale esigenza oggi lanciamo un nostro nuovo servizio: “Voice Over”, che andrà a misurare la quantità delle conversazioni su Facebook e Twitter dei film in uscita. Andiamo a vedere quanto il pubblico social sia interessato ai film che stanno per entrare nelle nostre sale cinematografiche e quanto gli investimenti delle distribuzioni stiamo producendo gli effetti sperati.

Abbiamo preso in esame i film in uscita questa settimana:

  • Avengers: Age of Ultron – Walt Disney
  • Adaline – L’eterna giovinezza – Eagle
  • I bamibini sanno – BIM
  • Il figlio di Hamas: the green prince – Wanted
  • In the box – Istituto Luce Cinecittà
  • Le frise ignoranti – M2
  • Samba – 01 Distribution
  • Sarà il mio tipo? – Satine
  • Short skin – Good Films
  • SQuola di Babele – Kitchen

Il periodo di riferimento è 13-22 aprile 2015.

Per Facebook sono state prese in considerazioni le fan page ufficiali del film e, laddove non disponibili, le fan page delle case di distribuzione;  per Twitter sono stati rilevati i tweet che contenevano le query degli hashtag dei film e i titoli.

Come potevamo immaginare, Avengers ha sbaragliato tutta la concorrenza, cosa che replicherà sicuramente anche al box office (solo nei primi due giorni di uscita ha incassato quasi 2 milioni di euro).

Media giornaliera della share of voice su Facebook e Twitter dei titoli in uscita il 22 e il 23 aprile 2015

 

I feed totali collezionati da Avengers, in 10 giorni di analisi, hanno superato i 12k, la media giornaliera è una tra le più alte che la nostra piattaforma Thread Off abbia mai registrato. Nel prossimo grafico abbiamo tolto Avengers per avere una visibilità migliore sugli altri film.

Share of voice media giornaliera di Facebook e Twitter dei titoli in uscita il 23 aprile (senza Avengers)

Il nuovo film di Veltroni “I Bambini Sanno” non aveva una pagina Facebook dedicata e la pagina di BIM non ha registrato commenti inerenti nel periodo di riferimento. Su Twitter invece ha avuto un elevato volume di conversazioni dovuto principalmente alle anteprime del 13 e del 15 aprile e alla partecipazione di Walter Veltroni al programma di Fabio Fazio Che Tempo Che Fa.

Nei grafici che seguono, possiamo vedere l’andamento giornaliero di tutti i film.

 

Andamento giornaliero della share of voice totale (Facebook e Twitter) dei film in uscita il 22 e 23 aprile

Anche qui abbiamo dovuto escludere Avengers per poter avere una visuale anche di tutti gli altri film.

 

Andamento giornaliero della share of voice totale (Facebook e Twitter) dei film in uscita il 23 aprile (senza Avengers)

Oltre ai tre picchi de I Bambini Sanno, di cui ho scritto sopra, notiamo una veloce ascesa di Samba dal 17 aprile in poi, presumibilmente dovuta a un cospicuo investimento mirato su Facebook, visto che i commenti sono relativi a soli due o tre post. Il picco che vede protagonista Le Frise Ignoranti è invece dovuto all’attivazione di un’intensa attività di digital PR. Infatti i tweet che hanno fatto salire di molto l’ago della bilancia sono relativi a clip in esclusiva su alcune testate cinematografiche.

Quali saranno le correlazioni con il box office del primo week end? La sentiment analysis ci avrebbe potuto dare informazioni più chiare, in quanto, avremmo visto anche in che modo se ne parla dei singoli film, ma anche la semplice visibilità sui social influisce in modo importante sugli incassi di un film, soprattutto nel primo week end di uscita.

I dati che abbiamo, ci indicano sicuramente un successo di Avengers, ma possiamo dedurre che anche Samba e Adeline riusciranno a ottenere delle discrete soddisfazioni. I Bambini Sanno potrebbe ottenere una buona media sala, considerando che avrà pochi schermi a disposizione, ma il dato è molto incerto visto che il volume delle conversazioni è stato molto influenzato da attività promozionali.

Lunedì potremo avere la prova effettiva di tale relazione tra share of voice e box office.

Tutte le settimane pubblicheremo i dati dei primi tre della classifica di Voice Over, per maggiori info sul servizio visitate http://www.estrogeni.net/voice-over

pista_pattinaggio_2008_05
800 600 Agostino

Buon 2014, buon marketing, forza Alfa

Ed eccoci nel 2014. Nuovo anno, nuovo marketing, nuovi spunti e considerazioni sparse.

Partiamo da questo articolo. Contiene un’intervista all’Head Brand Alfa Romeo per l’Europa, sulle prospettive per il 2014 del marchio. Che impressione ne avete? Che tutto sommato andrà benone, no? Non è proprio così, purtroppo.

Ho la fortuna (e anche un po’ il merito, via) di lavorare nel marketing, e sono un appassionato del settore automobilistico, su cui mi tengo costantemente informato. Tra l’altro l’Alfa Romeo a noi di Estrogeni piace proprio, ne parlavamo anche qui, con una provocazione tra il serio e il faceto. In breve, ho a disposizione tutte le chiavi interpretative per “decrittare” le ottimistiche e apparentemente semplici risposte fornite.

Eccovi quindi le mie traduzioni.

ORIGINALE “Il 2014 vedrà di nuovo Alfa Romeo protagonista. In primis con il lancio del Alfa Romeo 4C negli Stati Uniti. ……… Ma i valori di Alfa Romeo, leggerezza ed efficienza, dinamicità, tecnologia e stile, …….., si esprimeranno anche con le nuove Mito e Giulietta Quadrifoglio Verde che presenteremo al salone di Ginevra.”

TRADUZIONE “Nel 2014 non ci sarà nessun nuovo modello Alfa Romeo. Ci saranno aggiornamenti tecnici, e verrà aperto il mercato americano. Ma per i nuovi modelli, prima del 2015 nisba.”

O. “Il 2014 crediamo possa segnare una sostanziale conferma dei numeri dell’Industry a livello europeo, quindi la vera ripresa la vediamo più avanti, dal 2015. Come Alfa Romeo ci aspettiamo di muovere su valori non troppo distanti da quelli di quest’anno.”

T. “Dato che non lanceremo nessun nuovo modello, nel 2014 non potremo che fare un 10-20% in meno del 2013, per via dell’invecchiamento dei modelli esistenti. Incrociamo le dita per il 2015”.

O. “Sicurezza e tecnologia, quali novità porterete nel 2014?” “Nel 2014 il nostro cambio doppia frizione a secco, TCT, sarà disponibile su nuove versioni.”

T. “Sicurezza e tecnologia, quali novità porterete nel 2014?” “Sostanzialmente nessuna”.

Sorprendente, no?

Vengo al dunque di questa mia breve riflessione. I miei auguri per il 2014 sono per un marketing che non abbia più paura di dire la verità prescindendo dal prodotto, e che sappia al tempo stessa renderla sempre più bella (la narrazione veritiera del prodotto), specie attraverso le infinite risorse creative e partecipative che il digitale mette a disposizione.

E per l’Alfa nello specifico: che il 2014 sia un trampolino per un 2015 finalmente alla conquista del mondo, e che nelle sue passioni (suscitate) e nel suo stile sia la metafora di un’Italia che la smette di nascondersi dietro le parole, e alla fine si rialza e riparte alla grande.